News

I CINQUE ERRORI DA EVITARE QUANDO SI VENDE CASA

L’esperienza di circa 30 anni di compravendite che ho gelosamente acquisito durante il percorso di agente immobiliare, mi ha portato a stilare un elenco dei cinque errori più comuni che vengono fatti da chi si appresta a vendere il proprio immobile senza l’ausilio di un professionista immobiliare. Qui di seguito sono elencati e descritti e per cui si può ancora (dove possibile) porre rimedio.

1 - PREZZO SBAGLIATO.
Lo sapevi che le proposte di acquisto più alte che possono arrivare ad un venditore sono quelle che arrivano entro i primi due/tre mesi dal momento in cui l’appartamento viene messo sul mercato?
I potenziali acquirenti percepiscono un nuovo immobile sul mercato come qualcosa di fresco, di nuovo, di affare da prendere subito al volo senza che qualcun altro lo possa acquistare prima…
Al contrario vedere un immobile stazionare per troppo tempo sul mercato, lo svilisce, e determina nel potenziale acquirente un meccanismo di rifiuto….”se non lo hanno comprato gli altri dopo tutto questo tempo, perché dovrei comprarlo io? Ci sarà sicuramente qualcosa che non va, qualche cosa di poco chiaro….”
Se poi i potenziali acquirenti, che seguono con interesse quasi morboso tutte le variazioni di prezzo, si accorgono che l’immobile viene continuamente ribassato, avranno la sensazione che più aspettano e più il prezzo si abbasserà, con la conseguenza che le proposte di acquisto tarderanno o non arriveranno mai.
Per questo motivo il PREZZO DEVE ESSERE CENTRATO SUBITO, e per farlo occorre affidarsi ad un professionista immobiliare serio e che conosca il mercato da tanti anni. Mai fidarsi ed affidarsi a chi vi alletta con un prezzo alto rispetto al mercato; Il professionista immobiliare deve ottenere il massimo prezzo nel minimo tempo possibile, e come abbiamo visto le due cose sono legate.
I professionisti immobiliari oltre alla loro esperienza sono “armati” di quotazioni riferite alla zona, alla vetustà, alla tipologia di immobile che desumono da database forniti dagli stessi operatori immobiliari, quindi veritieri al 100%.

2 – FAI DA TE.
Se per sistemare una presa, piantare dei fiori o costruirsi una scaffalatura il fai da te può dare delle soddisfazioni, nel campo della vendita immobiliare può portare a situazioni poco simpatiche o addirittura a vere e proprie gatte da pelare….
Per vendere casa devi attuare una promozione adeguata, devi valorizzare gli interni in maniera ottimale (home staging), raccogliere tutti i documenti (e non sono pochi) necessari alla conclusione dell’affare, dovrai aprire e far visitare casa tua a perfetti sconosciuti, dovrai infine portare avanti una trattativa con persone che potrebbero essere molto più esperte nel trattare. Se queste cose non sono fatte nella maniera giusta, si può arrivare ad ottenere un prezzo nettamente più basso di quello che ci eravamo prefissati.

3 – SAPERE POCO DI CHI COMPRA.
Il cartello “vendesi” o l’annuncio sul portale o sul giornalino non fanno opera di scrematura verso i curiosi, i perditempo, o i buon intenzionati ma con pochi soldi….. Potresti intraprendere una trattativa con un compratore armato delle migliori intenzioni ma che ancora non ha affrontato con la banca il problema “mutuo”; tutto ciò può portare a sterili perdite di tempo e perdite di altri potenziali acquirenti che nel frattempo vengono bloccati. Queste operazioni di “scrematura” vengono attuate ogni giorno dagli operatori immobiliari in fase di primi contatti col cliente acquirente.

4- NON CONOSCERE LA PROPRIA SITUAZIONE CATASTALE/URBANISTICA.
Molte trattative si bloccano o addirittura si interrompono quando il notaio, prima del contratto preliminare di compravendita (compromesso), chiede al venditore la cosiddetta “conformità urbanistica” cioè quella serie di documentazioni che attestano che l’immobile in vendita è conforme a livello catastale e a livello urbanistico. Spesso i venditori non sanno di avere un appartamento che è difforme dal progetto approvato in Comune o è difforme dalla planimetria catastale. Queste problematiche devono assolutamente essere affrontate prima della immissione sul mercato dell’immobile per evitare brutte sorprese anche di carattere economico.
5 – DETERMINARE IL PREZZO IN BASE A DATI SBAGLIATI.
Come si arriva alla conformazione del prezzo da richiedere? La cosa più sbagliata è quella di farsi dare consigli da chi crede di conoscere il mercato e magari ha sentito dire che la vicina di casa ha venduto per ….x…. il suo appartamento magari non messo bene. Altro errore è quello di fare una comparazione degli immobili in vendita sui portali e da quelli desumere a spanne il prezzo del proprio. E’ cosa ormai nota che nei portali giacciono “a marinare“ migliaia di immobili anche di privati che a loro volta “sparano” prezzi stellari con l’idea di trattare in sede di chiusura. E’ facile capire come questi siano metodi empirici e che portano al prezzo sbagliato e al fallimento della vendita.

PER PORRE RIMEDIO A QUESTI ERRORI OCCORRE AFFIDARSI AD UN PROFESSIONISTA SERIO CHE ABBIA ANNI DI ESPERIENZA E CHE CONOSCA IL MERCATO IMMOBILIARE DI RIFERIMENTO.
GRUPPO IMMOBILIARE E’ L’AGENZIA CHE RAGGRUPPA AL SUO INTERNO QUATTRO AGENZIE IMMOBILIARI PESARESI CON ESPERIENZA QUARANTENNALE. AFFIDATI A CHI PUO’ FARTI RAGGIUNGERE L’OBBIETTIVO VENDITA IN MODO VELOCE E PROFESSIONALE.
CHIAMA SUBITO PER FISSARE UN APPUNTAMENTO CON UN NOSTRO AGENTE IMMOBILIARE
Allo 0721 64482 o tramite mail a info@gruppo-immobiliare.com


News immobiliari

I CINQUE ERRORI DA EVITARE QUANDO SI VENDE CASA

L’esperienza di circa 30 anni di compravendite che ho gelosamente acquisito durante il percorso di agente immobiliare, mi ha portato a stilare un elenco dei cinque errori più comuni che vengono fatti da chi si appresta a vendere il proprio immobile senza l’ausilio di un professionista...

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO